Stefano Falchi

Comandante

Età: 26
Esperienza: 10 anni
Specializzazione: Comandante

    Chi sono

    Stefano Falchi, Ufficiale di navigazione di coperta, diplomato all’Istituto Nautico di La Maddalena.

    Nipote di pescatore. Cresciuto in mare sin da bambino, all’età di otto anni, usciva con il nonno a “lummare” e salpare le reti da pesca, sia di notte che di giorno.

    Grazie al nonno, Stefano ha imparato l’arte “di andare per mare”.

    All’età di tredici anni, finita la scuola Stefano si recava a bordo delle barche da traffico passeggeri, per sbarcare il lunario.

    Furono i primi anni in cui Stefano ebbe la responsabilità di ricoprire ruoli da marinaio all’interno delle imbarcazioni. La famosa “gavetta”, pur essendo giovanissimo Stefano, ricoprì ruoli importanti (e faticanti!) che l’aiutarono a divenire l’esperto conoscitore dei nostri mari e che lo portarono ad amare incondizionatamente questo mondo a 360 gradi.

    Compiuta la maggiore età prese la sua prima patente nautica entro le 12 miglia ed iniziò da subito ad assumere il comando di piccoli motoscafi (9-10 metri) accompagnando in solitaria per il famoso Arcipelago di La Maddalena e per la Corsica.

    Successivamente imbarcò nelle grandi navi passeggeri (Tirrenia su tutte). Quel mondo però non lo entusiasmava, lo teneva troppo distante dalla vera vita di mare.

    Esperienze

    Il nome di Stefano inizia a serpeggiare tra i più longevi armatori di mare, lo chiamano e gli affidano il comando di natanti, imbarcazioni, motoscafi, velieri dai 17 ai 20 metri, maturando così tante esperienze da rendersi conto che era giunto il momento di costruire qualcosa di suo.

    I soldi guadagnati durante le stagioni servirono per acquistare un motor yacht: Stefano realizza il suo sogno tra mille peripezie e difficoltà e la soddisfazione è triplicata. Arma il suo Yacht, che acquista in condizioni non perfette.

    Naviga dal mar Ligure sino alla Corsica, 200 miglia con prora, bussola e compasso, perché il GPS non era funzionante. Riesce a raggiungere, insieme ad un amico che li diede una mano, casa sua, l’isola di La Maddalena.

    I tempi sono maturi ma i soldi per restaurare lo yacht mancano. Stefano continua a lavorare presso terzi: imbarcò su uno yacht di 50 metri e navigò tutto il mar Mediterraneo, dalla Croazia alla Grecia. Tunisia, isole Eolie, costiera Amalfitana e girò tutto il Mediterraneo.

    Compiuti 25 anni riuscì finalmente ad ultimare i lavori e l’EMANUEL IV fu varato.

    Vento in poppa!

    Competenze

    Comando dello Yacht 100%
    Manager 75%
    Intrattenimento 61%
    Chatta con noi
    Invia il tuo messaggio